-
-
1.585 m
899 m
0
4,2
8,4
16,87 χιλιόμετρα

886 εμφανίσεις, 10 αποθηκεύσεις

κοντά στην περιοχή Timau, Friuli Venezia Giulia (Italia)

Quota di partenza, 900m (Parcheggio laghetti di Timau)
Quota max, 1622 m 
Sviluppo: 17 km 
Dislivello: 950 m
Ciclabilità 96% 
Difficoltà: BC / S2
Verso orario 
Cartografia: Tabacco 1:25.000 – Foglio 09  

Il giro prende l'avvio ai laghetti di Timau e, percorrendo meno asfalto possibile, giunge al passo di Monte Croce Carnico su sterrata ben pedalabile (Cai 148-161) dove si scenderà solamente per portare la bici in spalla per alcuni brevi tratti fino ai paraggi di malga Collinetta di Sotto.
Giunti al passo si sconfina in Austria e, per non attraversare la galleria, si sale sul tetto della galleria stessa da un sentierino che si trova subito dopo aver lasciato l'imbocco alla nostra sinistra.
Si intraprende così una sterrata che passa sotto alla pala eolica dopo aver attraversato un cancelletto e si plana all'uscita della galleria.
Si ritrova l'asfalto che si lascia cento metri dopo, nei pressi della Plockenhaus, per salire su pista forestale che passa a fianco al laghetto Grunensee. Da qui, questa bella pista nel bosco ci porta fino a quota 1560m dove si incontra una vasca da bagno che funge da abbeveratoio. Qui si lascia la pista per intraprendere a destra un sentiero che risulta ciclabile per alcune centinaia di metri per poi inerpicarsi e farci portare la bici a mano per alcuni minuti.
Si giunge così al Passo Cavallo a quota 1622m, ci si ritrova in mezzo alle trincee ristrutturate di fresco ed il panorama si apre maestoso sulle Alpi.
Si prende a scendere seguendo i bolli del Cai, e questa parte non risulta del tutto ciclabile. Al primo incrocio si svolta a sinistra su Cai 401 fino a Casera Pal Grande su di un sentiero quasi completamente ciclabile.
Da qui si scende lungo il Cai 402 seguendo il torrente fino ad incrociare il 402a. Questa parte è la più difficile, soprattutto se percorsa, come nel nostro caso, dopo giornate di abbondanti piogge; il fondo sassoso e viscido provoca un "effetto saponetta" (diff S2). Raggiunto il 402a e allontanatisi dal torrente passando su di un ponticello, il sentiero si rivela meno insidioso e più scorrevole (diff.S1) fino a riprendere la parte della traccia percorsa in salita e ridiscendere ai laghetti.

PS: Per chi volesse un'alternativa al alla discesa del 402, può scendere lungo il 401e 401a seguendo le indicazioni degli amici di Carnia Bike con il seguente link: www.carniabike.it/?page_id=4039
Buon divertimento.
Waypoint

C.ra Pal grande di sotto

Waypoint

Laghetti

Waypoint

P.so Cavallo

Σχόλια

    You can or this trail