Αποθήκευση

Μήκος

11,29 χλμ

Υψ. διαφορά

310 m

Βαθμός δυσκολίας

Εύκολο

κατάβαση

310 m

Max elevation

1.176 m

Trailrank

74 4,7

Min elevation

868 m

Trail type

Loop

Moving time

2 ώρες 35 λεπτά

Ώρα

2 ώρες 50 λεπτά

Σύνολο σημείων

2035

Uploaded

1 Δεκεμβρίου 2019

Recorded

Δεκεμβρίου 2019
  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
Be the first to clap
3 αξιολογήσεις
 
Share
-
-
1.176 m
868 m
11,29 χλμ

1370 εμφανίσεις, 56 αποθηκεύσεις

κοντά στην περιοχή Assergi, Abruzzo (Italia)

In una mattinata invernale con cielo sereno, abbiamo deciso di percorrere la strada che dal cimitero di Assergi sale fino all'antico borgo pastorale di S. Pietro della Jenca.

Lasciata l'auto nell'ampio piazzale del cimitero, si sale una tranquilla e comoda carrareccia in direzione Nord/Ovest. Il maestoso scenario della catena del Gran Sasso ci delizia per tutto il percorso: sopra di noi a farci continua compagnia, Pizzo Cefalone, Pizzo Camarda e Monte Jenca (oggi appena innevati), contrapposti alla vallata e al severo canalone del Vasto dove scorre placido il fiume Raiale.
A circa 2 e 3 km dalla partenza, si incontrano prima un bel fontanile (Fontana della Pietà, con alcuni tavoli da picnic) e poi un po' più su la graziosa e antica Chiesa di S. Clemente, con un'elegante abside ed una semplice facciata rivolta proprio verso S.Pietro della Jenca. Dopo aver ammirato le viste verso Assergi e la natura colorata circostante, abbiamo continuato la strada che dalla piccola Chiesa si dirige verso S. Pietro.

Giunti nel piccolo Borgo abbiamo fatto un giro per ammirare le varie casupole pastorali per la maggior parte recuperate. Sulla parte più alta del paesino si arriva ad un bel fontanile con accanto la Chiesa (che si erge a 1166 Mt.) orientata verso Sud/Est e la vallata sottostante. Oggi da questo ampio colle erboso le viste erano davvero spettacolari.
La catena montuosa sotto Pizzo Cefalone, vista da qui, degrada in maniera perfetta, con una linea curva leggera, dolce e decisa allo stesso tempo, sia nella pendenza che nella sfumatura dei colori... Insieme al panorama tutto intorno e con la luce del mattino, era una Bellezza visiva allo stato puro.

Ritorno per il sentiero che scende verso il fiume Raiale. La discesa è su una traccia stretta e abbastanza ripida, nulla di difficile, basta solo un po' di accortezza in alcuni punti (nella parte finale) leggermente scivolosi a causa dell'acqua che sgorga improvvisamente dal terreno (Fonte S. Giovanni 5° WP) fino al fiume sottostante.

Arrivati vicino al punto più basso della valle del Vasto, si costeggia il fiume Raiale da lontano, in leggera quota rispetto al suo letto, ma se ne sente sempre il leggero "rumore", soprattutto nel periodo invernale.
La valle del Vasto è sempre suggestiva e mai monotona, in qualsiasi stagione se ne possono apprezzare aromi, odori e colori sempre diversi.
Continuando il ritorno in pianura e leggera discesa, lungo il tracciatissimo sentiero, si incontrano alti gruppi rocciosi (6° WP) e più giù il fiume stesso che ci affianca con la sua acqua sempre limpida e gelida.

Dopo gli interessanti ruderi della Chiesa della Madonna della Croce (7° WP), il sentiero diventa comoda carrareccia, fino a farci camminare accanto alla velocissima acqua del Raiale per portarci di nuovo al punto di partenza.
Συντριβάνι

Fontana della Pietà

Χώρος θρησκευτικού ενδιαφέροντος

Chiesa di S.Clemente in 'Fratta'

Σταυροδρόμι

Bivio

Χώρος θρησκευτικού ενδιαφέροντος

Borgo e Chiesa di S.Pietro della Jenca (1166 Mt.)

Questo antico borgo d'altura, fondato nel X secolo, contribuì alla fondazione della città dell'Aquila nel XIII secolo. Forse subì in seguito alterne fortune, con periodi di totale abbandono e di saccheggi ed altri invece di prosperità e ricchezza. Totalmente abbandonato nel nostro secolo, ha rivisto la luce nel restauro compiuto nella fine degli anni '90. Ha una posizione strategica e dominante, da qui si potevano controllare tutti i preziosi pascoli in tutta la vallata del Vasto. Scelto da Papa Giovanni II per alcune visite solitarie, rivive soprattutto grazie a chi lo ama e a chi lo frequenta soprattutto nei mesi estivi.
Φωτογραφία

(5° WP) Sentiero per scendere verso il Raiale

Φωτογραφία

(6° WP) Roccioni lungo il sentiero

Ερείπια

(7° WP) Ruderi di S. Maria della Croce

I cospicui ruderi di questa chiesa (circa del 1500) sono poco visibili a causa della vegetazione e della differenza di quota dalla strada sottostante. Sul cartello c'è ancora leggibile la sua planimetria. L'arco a tutto sesto che si vede sul retro della Chiesa, sosteneva l'unica abside che era praticamente incastonata nella parete di roccia (o probabilmente in un suo incavo o grotta). La Chiesa è stata probabilmente abbandonata dopo il terremoto del 1703. I ruderi di questa antica Chiesa sono molto affascinanti e suggestivi, un vero peccato però che siano lasciati al loro destino...si auspica un intervento di restauro e consolidamento...
Φωτογραφία

Edicola votiva poco prima del Cimitero

3 αξιολογήσεις

  • Harry Vos 10 Οκτ 2020

    I have followed this trail  επαληθεύτηκε  View more

    Mooie wandering!

  • Φωτογραφίες DisaM

    DisaM 10 Μαΐ 2021

    Vorrei sapere se il percorso è sempre ben segnalato e se si incrociano facilmente animali quali mucche/pecore al pascolo e/o cani randagi. Grazie

  • Φωτογραφίες Buck67 (Antonello Buccella)

    Buck67 (Antonello Buccella) 10 Μαΐ 2021

    L'andata del percorso è su una comoda carrareccia, praticamente è impossibile sbagliare se si segue con la traccia gps. Il ritorno da S. Pietro della Jenca, è comunque facile da seguire essendo una traccia su un sentiero ben battuto e quindi molto evidente. Mi pare di ricordare pochi cartelli o segnaletica varia, solo in qualche incrocio (ma con traccia gps, è molto facile percorrere questo anello).
    Il posto è abbastanza frequentato da escursionisti e bikers, è possibile incontrare qualche piccolo gregge di pecore, ma non cani randagi. Quello che posso consigliare è di andare, sempre e comunque, in 2 o più persone e di portare al guinzaglio eventuali cani al seguito. Buona passeggiata!

You can or this trail