Αποθήκευση
Melotz

Μήκος

10,21 χλμ

Υψ. διαφορά

470 m

Βαθμός δυσκολίας

Μέτριο

κατάβαση

470 m

Max elevation

1.059 m

Trailrank

67

Min elevation

865 m

Trail type

Loop

Moving time

2 ώρες 27 λεπτά

Ώρα

4 ώρες 40 λεπτά

Σύνολο σημείων

1687

Uploaded

23 Ιανουαρίου 2019

Recorded

Ιανουαρίου 2019
Be the first to clap
Share
-
-
1.059 m
865 m
10,21 χλμ

636 εμφανίσεις, 32 αποθηκεύσεις

κοντά στην περιοχή Tures, Trentino-Alto Adige (Italia)

Campo Tures (Sand in Taufers in tedesco) è un comune italiano di 5 371 abitanti della provincia autonoma di Bolzano in Trentino-Alto Adige. È inoltre un comune mercato che si trova in val di Tures, a nord di Brunico.

Il comune è suddiviso in alcune frazioni tra le quali spiccano Molini di Tures (Mühlen), piccolo agglomerato di soggiorno, e Caminata (Kematen). Inoltre vi è Moritzen, il centro antico con la chiesa dedicata a San Maurizio. Lungo Campo Tures scorre il torrente Aurino.

Nei pressi del paese si trovano le cascate di Riva (Reinbachfälle), che si possono visitare effettuando una leggera passeggiata in mezzo al bosco, partendo dal Bagno Wankel.

La storia del paese è strettamente legata ai signori medievali di Taufers, il cui più noto rappresentante era Hugo von Taufers, il quale era legato in particolar modo a re Rodolfo I d'Asburgo. La casata era ligia alla chiesa e feudataria dei principi vescovi di Bressanone.

Tra il 1908 ed il 1957 la località era collegata a Brunico attraverso la ferrovia Brunico-Campo Tures.

Questa meravigliosa passeggiata sotto la neve nei dintorni di Campo Tures ha come punto di partenza proprio il centro del paese. Da qui seguiamo le indicazioni che conducono alle cascate di Riva e che costeggiano il torrente Aurino. Attraversato un ponticello su di un immissario del torrente Aurino attraversiamo un piccolo borgo di case: Cantuccio. Da lì a poco la strada per le cascate gira a destra e dentro il fitto bosco comincia a salire.

Le cascate di Riva (Reinbach-Wasserfälle o Reinbachfälle in tedesco), anche note come Cascate di Campo Tures (data la loro posizione nei pressi di questa località), sono le cascate forse più conosciute in Alto Adige. Esse si trovano nei pressi di Campo Tures, in Valle Aurina o più precisamente in località Winkel, a ridosso del maso Garber, all'inizio della Valle di Riva.
Il sentiero per le cascate parte ad una quota di 864 metri s.l.m., nella località bagni Winkel-Cantuccio (Bad Winkel), dove si trova un parcheggio a pagamento per macchine.

Qui in realtà partono due sentieri più o meno paralleli ed in parte sovrapposti: il sentiero delle cascate che risale il corso del torrente e una sorta di Via Crucis, dedicata a San Francesco d'Assisi. Lungo questa seconda via sono quindi presenti bellissime sculture in legno e alcune frasi prese dal Cantico delle Creature, da qui il nome "Sentiero di San Francesco" (in ted. Franziskusweg) oppure anche chiamato "Sentiero dei Cantici".

Alla fine della serie di piccole sacre nicchie, il sentiero termina in cima con una piccola chiesetta in granito, che apparteneva all'oramai inesistente castello di Toblburg (anche noto come castel Kofel) a 1.172 metri. Per percorrere il sentiero (andata e ritorno) sono necessarie almeno 2 ore.

I tre punti di avvistamento delle cascate sono tutti molto belli, e dopo aver lasciato il terzo attraversiamo un ponte di legno e dopo un paio di km raggiungiamo un bad end Breackfast e la strada provinciale. Attraversiamo la strada è proseguiamo sul sentiero che pian piano costeggiando tutta la montagna ci riporta sopra a Campo Tures e al castel Taufer.

Il castello di Tures (in tedesco Burg Taufers) è un castello medioevale che sorge presso Campo Tures, nella Val di Tures, una perpendicolare della Val Pusteria.

Il castello si erge su un promontorio che forma una chiusa naturale, chiamata Klapf, la quale dà geograficamente inizio alla Valle Aurina, mentre la località Drittelsand, posta a settentrione del castello, appartiene ancora al comune di Campo Tures.

Originariamente di proprietà dei signori di Taufers, i nobiliari e dinasti, nonché dal 1215 ministeriali della chiesa vescovile di Bressanone che lo eressero nel primissimo Duecento, fu trasformato in abitazione residenziale nel XV-XVI secolo.

Dopo una fase di decadenza, il castello è stato rimesso in sesto nel secondo dopoguerra dall'abate benedettino Hieronymus Gassner, originario di Ybbsitz nella Bassa Austria. Dal 1977 il Castello è stato acquistato dal Südtiroler Burgeninstitut ("Istituto sudtirolese per il mantenimento dei castelli"). Oggi è uno dei più interessanti castelli medioevali della provincia autonoma di Bolzano. In tutto sono presenti 64 stanze, circa 24 delle quali sono interamente in legno. Nella cappella ci sono affreschi della scuola di Michael Pacher. Interessanti sono anche l'armeria, la biblioteca, la stanza dei principi (la Fürstenzimmer) e la sala delle udienze. Nei sotterranei c'è il carcere. Il castello è visitabile in giorni prestabiliti e ospita di volta in volta mostre e concerti.

Da qui si scende di nuovo al paese per raggiungere il punto di partenza.
Φωτογραφία

Castello di Campo Tures

Φωτογραφία

Fiume

Φωτογραφία

Percorso

Φωτογραφία

Campanile e castello

Φωτογραφία

Fiume

Φωτογραφία

Orso e orsetto

Φωτογραφία

Prima cascata

Φωτογραφία

Seconda cascata

Φωτογραφία

Fam. di S. Francesco

Φωτογραφία

Terza cascata

Φωτογραφία

Torrente

Φωτογραφία

Ghiaccio

Φωτογραφία

Natura al top

Φωτογραφία

Prossimi al castello

Φωτογραφία

Campo Tures

Φωτογραφία

Burgcaffè

Φωτογραφία

Castello

Φωτογραφία

Segnavia

Σχόλια

    You can or this trail