Drago60

Ώρα  7 ώρες 11 λεπτά

Σύνολο σημείων 1994

Uploaded 7 Ιουλίου 2015

Recorded Ιουλίου 2015

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
2.485 m
926 m
0
4,1
8,2
16,45 χιλιόμετρα

3293 εμφανίσεις, 162 αποθηκεύσεις

κοντά στην περιοχή Massa d'Albe-Corona, Abruzzo (Italia)

Oggi dopo un periodo di astinenza dalla montagna, sono ritornato a calpestare le creste dell'Appennino. Insieme ad Angelo Daniele e Pierpaolo abbiamo espiato le nostre colpe facendo un anello sul Monte Velino (mt.2486). Siamo partiti dalla piazzetta di Massa D'Albe (mt.900) dove troviamo un bel parcheggio panchine e fontanella. Siamo con gli zaini in spalla alle 07:45 la temperatura è già alta ed il nostro percorso per il sentiero n 6 per intenderci quello con il canalino è esposto a Sud.....si prevede una sofferenza fisica......ma a questo a noi piace.....unica fonte d'acqua che si incontra durante il percorso è Fonte Canale a circa 2 Km dalla partenza a quota mt.1200. La salita è impegnativa sia per il dislivello (come del resto tutti i percorsi che portano sul Velino) che per il gran caldo....unico punto fresco che si incontra durante l'ascesa per il Velino è il canalino tutto ombreggiato, tecnicamente facile con solo alcuni passaggetti su roccia di I e II grado (è presente una corda da roccia che può aiutare i meno esperti). Arriviamo grondi di sudore sopra il Velino e con mia grande sorpresa incontro il mio amico e grande appenninista Doriano e la sua compagna Marina. Dopo una simpatica conversazione con Doriano e Marina e la foto di rito in vetta ripartiamo per il Cafornia. La gemella del Velino dista a circa 2 Km, il sentiero è in saliscendi con uno strappetto finale per la vetta, ci concediamo un'altra sosta sul Cafornia mt 2424 e ripartiamo per Cimata di Fassa Cavalli mt. 2301 ultima vetta over 2000 di questo anello. Il sentiero n.7 che parte dal Cafornia in direzione di Cimata Fossa Cavalli passa sottostante alla vetta quindi per salirci sopra bisogna portarsi sotto la vetta e fuori sentiero faremo la nostra ascesa. Da Cimata Fossa Cavalli il ritorno con il sentiero n.7 è tutto in discesa, ripassiamo per Fonte Canale la prosciughiamo e ritorniamo velocemente all'auto, le previsioni meteo che davano temporali alle 17:00 il buon Dio ha deciso di anticiparle di un paio di ore. Bella escursione impegnativa quanto basta alle porte di Roma.......
Σπήλαιο

Bivacco

κορυφή

Cafornia

Gruppo Velino-Sirente
κορυφή

Cimata Fossa di Cavalli

Gruppo Velino-Sirente
πηγή

Fontana Pubblica

πηγή

Fonte Canale

Waypoint

Partenza

κορυφή

Velino

Gruppo Velino-Sirente

3 αξιολογήσεις

  • Φωτογραφίες EnricoWild

    EnricoWild 1 Ιουλ 2019

    I have followed this trail  επαληθεύτηκε  View more

    Bellissimo percorso. Molto lungo ed impegnativo. È consigliata una buona preparazione atletica.

  • Φωτογραφίες Drago60

    Drago60 3 Ιουλ 2019

    @:EnricoWild: Confermo la preparazione atletica a questo tipo di Escursione è un must!

  • Mangustiano 26 Οκτ 2019

    I have followed this trail  View more

    Il percorso è caratterizzato da una classica passeggiata in salita, relativamente non impegnativa, per circa 5km che poi si trasforma in sentiero per Escursionisti Esperti fino alla vetta del Velino.
    Bisogna affrontare tre tratti di "arrampicata". La prima di circa 10 metri di parete inclinata dove si scala andando "in appoggio". Anche la seconda in appoggio ma più semplice. Ed infine la terza, in un lungo canalino di circa 30 metri, più verticale degli altri due, che non mi ha richiesto grande sforzo fisico ma dove, secondo me, è obbligatoria una preparazione tecnica di base sull'arrampicata su roccia. Non avventuratevi se non avete mai scalato!
    Il motivo per il quale, non consiglio di seguire questo itinerario è che, puoi essere preparato all'arrampicata quanto vuoi, ma il canaletto e gli altri due tratti di "arrampicata" sono caratterizzati da pietrisco, terra morbida assolutamente non compatta ed un mix tra roccia calcarea ed arenaria. I punti di appoggio e di appiglio infatti dovevano essere puliti prima di utilizzarli, perché sassi mobili, pietrine e ghiaietta rendevano la salita molto pericolosa con più che probabili scivoloni mortali. Se cadi da lì, non ti fermi!
    Sono molto stupito del fatto che il CAI abbia autorizzato un tale sentiero. Quei tratti dovrebbero, a mio modesto parere, essere attrezzati con vie ferrate di catene o funi metalliche.
    Il grado di preparazione personale, non c'entra nulla. Io per esempio sono un 6b ma una salita del genere, senza corde, senza sistemi di sicurezza individuale, senza vie ferrate, è comunque pericolosa.
    Quel pezzettino di corda che è lì presente, serve a ben poco e secondo me è pure installato in un tratto più semplice di altri.
    Di solito consiglio sempre di andare in due in montagna ma in questo caso, se cade il primo, travolge pure il secondo.
    Occhio!

You can or this trail